martedì 27 ottobre 2015

Recensione: "Otherworld"(Different Worlds#2) di Samantha M. Swatt

Titolo: "Otherworld" (Different Worlds#2)
Autore: Samantha M. Swatt
Editore: Self Publishing

Sinossi
«Cosa fai quando il tuo mondo va in pezzi, mentre la vita trova sempre nuovi modi per sgretolare ogni tua certezza?» In fuga dal Caledon College Institute, Holly Williams e gli altri ragazzi trovano rifugio nei boschi che dominano la Pennsylvania. Smarriti, impauriti, ma decisi a porre fine alle folli idee dell’organizzazione Chimera, adopereranno tutti i mezzi a loro disposizione per contrastare la pazzia di Gordon. Tante domande, tuttavia, continuano ad affollare la mente di Holly. Come mai la maggior parte di loro è stata abbandonata alla nascita? Chi erano i loro genitori? Erano a conoscenza delle loro doti soprannaturali? E perché, dopo il suo rapimento, non riesce a governare i suoi poteri? Aiutata da amici fidati, la ragazza capirà che c’è qualcosa che non va, e non solo in se stessa. L’unico modo per fronteggiare l’organizzazione e scoprire cosa si radica nel loro passato è tornare alla base sotterranea da cui i ragazzi, aiutati da Scarlett, l’hanno aiutata a scappare. Ma questo non sarà facile, poiché sulle loro tracce vi sono già scomodi segugi. Le cose si complicano quando il sospetto che tra di loro ci sia un traditore diventa una realtà. Chi è che complotta nell’ombra? E soprattutto perché? Holly lo scoprirà a caro prezzo, venendo a conoscenza di segreti che la distruggeranno definitivamente. La fiducia è una lama a doppio taglio, pronta a ferirti in qualsiasi momento. E la ricerca di risposte che dovrebbero rimanere sepolte può sbriciolare ogni speranza, lasciandoti precipitare nell’abisso più tetro.
Segreti pericolosi, verità compromettenti. Paura, inganni, tradimenti. La via per la sopravvivenza non è mai stata così oscura.





Posso dirlo con tutto il mio cuore di lettrice, uno dei capitoli più belli della saga.
Samantha M. Swatt, scrittrice emergente, sa bene quel che fa e sa tenere il lettore incollato alle pagine incapace di chiudere il libro.
Ho letteralmente adorato questo romanzo.
Holly, Beth e gli altri ragazzi del Caledon College Institute, venuti a conoscenza dei più oscuri segreti che questo prestigioso istituto cela e sempre più coscienti della loro vera natura intraprendono una fuga disperata e rocambolesca verso la libertà, libertà che può essere conquistata realmente solo impedendo che le folli e malsane utopie di un delirante Gordon e dell'organizzazione Chimera, trovino realizzazione.
Ritmi serrati, scontri diretti e inaspettate rivelazioni caratterizzeranno questa fuga, che non troverà un attimo di pace anche quando tutto sembra tacere.
Holly e gli altri saranno braccati costantemente, in un susseguirsi di colpi di scena, inaspettate alleanze, tradimenti, scontri e insperati aiuti.
Particolarmente sentito e apprezzato è l'approfondimento di una figura come quella di Brian, che se a un primo impatto era risultato essere piuttosto arrogante e superficiale, qui ritroviamo molto più "pacato" e protettivo, soprattutto nei confronti di Holly.
Una Holly più matura, decisa, determinata, cosciente della sua vera natura, segnata dagli avvenimenti che porteranno a far di lei una vera combattente, stanca di fuggire e complici gli accadimenti, pronta a combattere perchè, come citato nel libro stesso, cosa puoi fare quando il tuo mondo va in pezzi? Quando tutto, nella tua vita, si frantuma senza possibilità di ricomporsi? Lottare è la sola e unica risposta.


Dal suo sofà
la vostra





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...