domenica 24 gennaio 2016

Libro curiosità #08

Buongiorno paginette :)
Ieri purtroppo, a casua di un impegno imprevisto, non sono riuscita a scrivere, ma stamattina ho deciso di rimediare subito! XD
Anche questa settimana, esco un po' dal seminato e mi dedico a una cosa che mi sta molto a cuore ovvero... i gusti letterari, anche se mai avrei pensato che mi sarei ritrovata a scrivere di questo! :/
 Oggi  più che di "libro curiosità" dovrei chiamare questo piccolo spazio, “libro crociata”.
Due cose vorrei chiarire, prima  di andare avanti. Non scendo in campo per difendere una scrittrice, sa bene come farlo se vuole, quindi non ha certo bisogno della mia “pseudo crociata”.
Secondo, se scrivo questo post è perché non amo che vengano messi in discussione i miei gusti letterari o le mie scelte, sentendomi addirittura apostrofare o tacciare come “disturbata”.
Di certo non credo che leggere "certi" libri sia una cosa da affrontare alla leggera e il solo fatto che questi romanzi siano preceduti da un’AVVERTENZA, la dice lunga.
Nella mia “carriera” di lettrice ho affrontato tanti generi, talmente tanti che non ne ho uno preferito… un romanzo mi suscita emozioni? Ok, è mio! Che sia un horror, un thriller, un romanzo erotico, è mio, purché mi regali quel tempo di evasione necessario a far sì che in me si scatenino delle sensazioni che la vita molto spesso non regala.
Mi sono capitati tra le mani libri del Marchese De Sade come “Justine”, Pauline Réage e il suo “Histoire d’O”, l’ “Esorcista” che in alcuni tratti non è certo leggero, soprattutto nelle descrizioni, ho avuto il piacere di vedere film come “Secretary”, con un James Spader magistrale e Maggie Gyllenhall, tratto da un racconto breve di Mary Gaitskill, che di certo non si distingue per romanticismo ma che parla, a modo suo, di una forma d’amore forte e profondo e che a tutt’oggi, resta uno dei miei film preferiti.
Per non parlare del fatto che chi critica i miei gusti è la stessa donna che impazzisce per Mr Grey e le sue 50 sfumature. Ho espresso più volte la mia opinione su questa trilogia che, ci tengo a sottolineare, ho letto per intero. Che dovrei pensare? Che chi mi accusa di disturbi mentali o scarsa stima della figura femminile è una donna che sogna ogni sera di trovare qualcuno che la faccia entrare in una stanza rossa e provare dilatatori anali, manette o frustini di pelle? E perdonate la mia franchezza e la crudezza nella scelta delle parole.
Non mi sognerei mai di farlo, perchè il bello dei libri è proprio la libertà che donano. La libertà di pensiero, la libertà di opinione, la libertà di scelta. Scegliere chi essere, cosa sognare, cosa diventare, anche se per poche ore.
Quindi, scusate questo mio sfogo, ma ripeto… ognuno è libero di scegliere cosa leggere e scusate se una persona diversa da voi, trova un romanzo che stando ai vostri pareri ci manca poco che è un abominio, un libro interessante!
Ma attenzione! Le scuse sono per lo sfogo, di certo non per ciò che in LIBERTA’ e VOLONTARIAMENTE decido di leggere.
E ora vi lascio a una delle mie scene preferite del film che prima ho citato!

Passate una buona domenica paginette... possibilmente con un libro scelto con il cuore e non con la testa di altri!
La vostra

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...