giovedì 4 febbraio 2016

Recensione: "Qualcosa di vero" di Barbara Fiorio

Buon pomeriggio paginette ^.^
Come state? Spero tutto bene :)
Con un po' di ritardo, riesco oggi a pubblicare la recensione dell'ultimo romanzo letto, "Qualcosa di vero" di Barbara Fiorio... meglio tardi che mai XD


Qualcosa di vero
di Barbara Fiorio
Pagine 224 Editore Feltrinelli Editore


˙·٠•●♥ Sinossi ●•٠·˙
Le fiabe sono vere, come la vita e come i bambini. E quando Rebecca, nove anni e una nuova casa, incontra Giulia, quarant’anni e nessun istinto materno, può succedere che trovi, finalmente, il suo eroe.
Un romanzo appassionante, fresco e divertente. Un’autrice italiana di grande talento, che si inserisce nella scia dei successi “al femminile” come Nicolas Barreau, Raquel Martos e Liane Moriarty
.












˙·٠•●♥ Recensione ●•٠·˙  
Quando ho deciso di prendere questo romanzo, l’avevo fatto senza sapere bene cosa aspettarmi. La sinossi, la cover molto semplice e accattivante e il titolo mi erano bastati.
Leggendolo poi, è scattato l’innamoramento vero e proprio, lento e graduale. E’ come se in un certo senso avessi instaurato una “relazione”, credo di essere l’unico bipede capace di affermare d’aver una relazione con un libro!
E in effetti, in questo romanzo, la Fiorio ci parla di relazioni; la più incantevole e che poi è il perno di questa storia, è l’amicizia tra Giulia e una bambina di nove anni, Rebecca.
Lei è una pubblicitaria di successo, Rebecca è la “quasi novenne” figlia della sua nuova vicina di casa. E’ una donna incentrata sulla carriera Giulia, che sa quello che vuole ed è sul lavoro che lei basa la sua vita. Relazioni poco impegnative, poche responsabilità e un sodalizio ben consolidato con Lorenzo, amico e partner lavorativo.
Tutto fila per il verso giusto, come se la donna seguisse un’immaginaria tabella di marcia, finché una sera Rebecca, con una semplice domanda - “mi racconteresti una fiaba?” - porterà una ventata d’aria fresca nella vita della donna.
A quella fiaba, ne seguirà un’altra e altre ancora, perché Rebecca adora le fiabe di Giulia.
Non sono le fiabe che lei conosce, non finiscono con “e vissero sempre felici e contenti”, quelle che sente dalla donna sono le fiabe vere, quelle dei fratelli Grimm, che di certo non sono candidate a vincere il primo premio come “miglior lieto fine”.
Ma quello che può essere un semplice gesto di cortesia, dettato dall’affetto, può anche avere delle ripercussioni inaspettate e dai risvolti anche dolorosi.
Mi è piaciuto molto come la scrittrice descrive i diversi punti di vista, riuscendo a farmi immedesimare perfettamente nei panni di una donna in carriera come in quelli di una bambina che tenta di confrontarsi e di capire il complicato mondo degli adulti.
Bello anche lo spazio dedicato alla relazione tra Giulia e Lorenzo, un rapporto che forse supera i confini lavorativi ma che resta sempre in bilico.
E’ un romanzo dolce, che tratta temi vari e molto delicati che vanno dall’amicizia all’amore riuscendo a non essere mai banale.
I personaggi sono vari e ben descritti, così come lo sono le dinamiche che li legano.
Dinamiche all’apparenza semplici ma che, ad uno sguardo più attento si rivelano essere ben più profonde e complicate.
Un romanzo che mi è piaciuto molto e che mi sento di consigliare e che, se da una parte  ha fatto riemergere la bambina che è in me, dall’altra mi ha fatto rimpiangere di non aver incontrato nella mia vita, proprio come accade a Rebecca, una Giulia “signora della buonanotte” che mi raccontava fiabe vere, con finali sempre diversi e a volte anche brutti che però, nella loro crudeltà, preparavano il “mondo dei piccoli” alle brutture del “mondo dei grandi”.

P.S.: una menzione speciale va a una "guest star" di questo romanzo, Leone, terzo vicino di Giulia. Attore teatrale in pensione che, con i suoi modi da palcoscenico, riesce sempre a rubar la scena, come una perfetta prima donna! XD


dal suo sofà
la vostra

6 commenti:

  1. Mi hai convinta! In realtà già ero quasi convinta, ma adesso la mia curiosità è ai massimi livelli. Pure io voglio conoscere i risvolti di questa storia e lo stile dell'autrice, di cui parlano tutti così bene.
    Grazie <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo romanzo è una piccola delizia! :)

      Elimina
  2. Ho sentito parlare benissimo di questo libro, ma non mi sono ancora decisa ad affrontarlo.. ancora una volta un parere positivo.. sarà la volta buona che mi decida a leggerlo?! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io l'ho trovato bello, profondo e fa quello che un buon libro dovrebbe fare... invitarci a fermare e riflettere ;)

      Elimina
  3. Ho amato questo libro...ha un posto speciale nel mio cuore...momenti di vita svaniti ma indimenticabili :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che anche a te sia piaciuto. Una storia semplice che riesce a coinvolgerti e a toccare diversi argomenti con una delicatezza estrema :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...