giovedì 7 aprile 2016

Recensione: "La tentazione di Laura" (Nel cuore di New York Vol.1) di Alessia Esse

Buon pomeriggio paginette, come va?
Io, diciamo che me la cavo, il lavoro va un po' meglio, anche se i clienti continuano ad essere una manica di pazzi (esclusi alcuni, ovvio). Ma io dico, piccolo sfogo quotidiano, puoi chiedere a una qualsiasi barista di non metterle la schiuma nel cappuccino (cosa fattibilissima, per carità), perchè la suddetta le rimane sullo stomaco, per poi accompagnarlo con un tramezzino wurstel e formaggio? Se leggessero i miei pensieri, il bar sarebbe deserto perchè dalla bocca mi stava per scappare un: "Signò! Non le è mai venuto in mente che forse, e dico forse, quello che le rimane sullo stomaco, siano i wurstel con mezzo kg di maionese che accompagna il latte presente nel suo cappuccio?"... bah! Io la gente non la capisco! @.@
Comunque, lasciamo stare la manica di pazzi e dedichiamoci al romanzo di oggi, quello di Alessia Esse, il primo della serie "Nel cuore di New York", tutti autoconclusivi e che ho... indovinate? Amato! ^^

"La tentazione di Laura" (Nel cuore di New York Vol.1) di Alessia Esse

Titolo: "La tentazione di Laura" (Nel cuore di N.Y. Vol.1)
Autore: Alessia Esse
Pagine: 406
Editore: Self publishing
E-Book: € 2,99
Cartaceo: € 12,99

Sinossi 
Lei è una nerd. Lui pure.
Si conoscono per caso.
Si piacciono immediatamente.
Finiscono a letto per una notte.
Ma lui è sposato. E lei non lo sa.


Laura Draper ha ventisei anni e lavora come babysitter. Non è il lavoro dei suoi sogni, ma prima o poi riuscirà ad aprire un ristorante, o almeno così dice a se stessa.
Laura è una nerd, e come tale coltiva diverse passioni: legge e cataloga fumetti, prendendosene cura come fossero suoi figli; segue più serie televisive di quante possa contarne su due mani, cercando di indottrinare clienti e amici; decora il suo appartamento newyorkese con LEGO e riproduzioni in scala, e frequenta le convention con cadenza religiosa.
È ad uno di questi eventi, il Comic-Con di New York, che – intenzionata a buttarsi alle spalle il tradimento del suo ex e la possibilità di un nuovo dramma familiare – conosce un ragazzo travestito da Batman. Complici i gusti in comune in fatto di faccende nerd e l’attrazione che provano immediatamente l’uno per l’altro, Laura e Batman finiscono in una camera d’albergo per una notte che diventerà importante per le vite di entrambi.  


La tentazione di Laura è un romanzo autoconclusivo. Dato il contenuto di certe scene, la lettura è consigliata ad un pubblico adulto.


Recensione
Questo è uno di quei romanzi che io chiamo “sfasciaprogrammi”, sono lì intenta a decidere quale libro poter leggere tra quelli messi in WL quando ad un tratto arriva lui! E’ nascosto, infidamente, sotto la dicitura “siccome hai letto…” oppure “pensiamo potrebbe interessarti...” e così l’ho preso, solo le prime due frasi sono bastate “Lei è una nerd. Lui pure….” , l’autrice è una garanzia: Alessia Esse, è mio. Faccio subito la conoscenza con Laura Draper, newyorkese di 26 anni e un livello di “nerditudine” che su una scala da 1 a 100 sfiora i 1000, già solo per questo la amo, è al “Comic Con” che annualmente fa tappa a NY e proprio qui, sedendosi su una panchina, incontra Batman, alias William Carmichael. Complice un barattolo di Pringles e un pessimo cosplay di Carrie Mathison della serie “Homeland” (Laura), iniziano a parlare e più lo fanno, più hanno voglia di conoscersi, di stare insieme, di allontanarsi da quella realtà che ogni giorno li assilla, li perseguita, li opprime. Per un giorno vogliono solo concedersi di essere Batman e Laura, due nerd su una panchina che si scambiano occhiate, si piacciono, si capiscono, si completano, hanno voglia di conoscersi e di stare insieme e lo fanno. Per una notte intera. Una notte dove i due si cercano, si trovano, si divorano come se non ci fosse un domani. Ma il mondo gira, il sole sorge e senza dire una parola, senza salutare, Laura torna ad essere quella di tutti i giorni, una ragazza di NY con un grande sogno e un impiego presso un’agenzia come baby sitter, lasciando in quella lussuosa stanza d’albergo quell’uomo sconosciuto che per una notte l’ha fatta sentire “accettata” e capita. Torna alla realtà.


“C’è un motivo per cui non ho voluto sapere il suo vero nome:
la fantasia che abbiamo vissuto termina qui. Adesso.”


Ma la realtà a volte si mescola con la fantasia, fantasia che può diventare un incubo se sei mesi dopo si ritrova a lavorare proprio per Batman, di cui nel frattempo ha scoperto anche il nome e cognome, William Carmichael che è a: sposato e b: padre.
La situazione sarà imbarazzante per Laura, che cercherà in ogni modo di lasciare un incarico che si ritroverà a dover svolgere quasi “forzatamente”. Il desiderio, la passione, quell’alchimia che viene a crearsi quando incontra William si farà sentire ogni volta, perché è reale, è viva, cresce e forse è anche qualcosa di più di una semplice attrazione fra i due.
E’ incredibile come Alessia sia riuscita così bene a cambiare genere. La scrittura è fluida, leggera, tutto è ben descritto e non c’è nulla che faccia una piega.
Questo romanzo è scritto benissimo, ha una trama che ti cattura, fin dalle prime pagine ti ritrovi coinvolta in questa storia che a un primo sguardo sulla sinossi, sembrerebbe un sordido inganno, uno squallido tradimento. E invece no, perché questa è una storia d’amore con la A maiuscola!
Ed è proprio per questo che vi dico, se mai deciderete di leggere questo romanzo, non fermatevi alle apparenze, nonostante la sinossi dica chiaramente che lui è sposato, fidatevi, lasciatevi andare e leggete. Perché questo è un romanzo che merita di essere letto. Racchiude in sé tante di quelle cose, è dolce, sensuale, emozionante, allegro, vi saprà far ridere, piangere, riflettere e alla fine di tutto vi farà amare William. Un uomo sposato. Un uomo vestito da Batman e che merita di avere accanto a sé il suo Robin!



dal suo sofà
la vostra







6 commenti:

  1. Ciao! Anche a me sono piaciuti molto i libri di questa serie, compreso questo anche se forse ho apprezzato ancora di più gli altri =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di organizzarmi per bene e leggerli perchè lo stile di Alessia mi piace molto. ^^

      Elimina
  2. Ma che dolce questa recensione, nel senso che sei riuscita a esprimere quanto ti sia piaciuto questo libro e io... io devo aggiungerlo in wishlist *_* spero di leggerlo al più presto perché sono troppo curiosa *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!^^ Sono felice che ti sia piaciuta. È proprio così, questo romanzo mi è entrato dentro ^^

      Elimina
  3. Voglio leggere questo libroooooo T.T Di quest'autrice ho letto LA FAVOLA DI THEA (?) e l'ho adorato! Devo assolutamente leggere questo :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Io passo a Thea e tu a Laura ♡

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...