giovedì 23 giugno 2016

Recensione: "P.S. Ti amo ancora" di Jenny Han

Allora paginette ^^
Come procede la settimana? La mia con una triste consapevolezza, quella di aver capito che sto invecchiando. Da che l'ho capito? Dal fatto che oggi ho fatto i salti di gioia perché mi avevano consegnato l'aspirapolvere nuovo! No, dico! Il prototipo della casalinga depressa.
Una "ragazza" come me dovrebbe saltellare per un vestito nuovo, un complimento inaspettato, una serata fuori...non per una cavolo di aspirapolvere che ti aspira pure il cervello ed è in grado di renderti sorda per il fracasso che fa. Continuo così piangerò di gioia quando cambierò la lavatrice -_- 
Si può essere più tristi di così?

Parliamo di romanzi,che è meglio! Con loro mi sento una donna normale ^^




“P.S. Ti amo ancora – Jenny Han”


Titolo: "P.S. Ti amo ancora" ♥ Autore: Jenny Han ♥ Pag: 325 ♥ Editore: Edizioni Piemme ♥ Genere: Young Adult ♥ Prezzo: cartaceo: €13,60 (e book €6,99)

Sinossi
Lara Jean non si aspettava di innamorarsi davvero di Peter. All'inizio era solo una recita per far ingelosire qualcun altro. E invece, alla fine, quello che fingevano di provare si è trasformato in una storia d'amore. Una storia vera, di quelle che possono spezzare il cuore. Naturalmente Lara Jean pensa che sarà lei a farsi male, che un giorno Peter tornerà con la sua ex. Poi però un ragazzo proveniente dal passato arriva a scombussolare le sue certezze. Una ragazza può amare due ragazzi? A volte innamorarsi è la parte più semplice dell'amore.




Recensione

Come passa il tempo.
Quando ho letto “Tutte le volte che ho scritto ti amo” - primo capitolo della serie di Jenny Han - non ero ancora approdata su Blogger e adesso, con un blog all’attivo e non so quanti libri dopo, eccomi di nuovo in compagnia di Lara Jean.
Dove eravamo rimasti… bella domanda! Alla fine del primo volume diciamo che le cose non si erano messe bene per la “nostra coppia/non coppia”, Lara Jean e Peter.
E da qui riprendiamo, esattamente dal giorno di Capodanno. Indovinate cosa sta facendo Lara Jean? E’ di nuovo alle prese con una lettera, la ragazza non imparerà mai ^^
E’ attraverso le parole che vuole comunicare a Peter il suo dispiacere e fargli capire la mancanza che sente dentro di lei. Inutile negarlo, lei prova qualcosa nei suoi confronti ed è giusto dirglielo così come è giusto, tra uno “scusa” qui e un “mi dispiace” là, ufficializzare questa relazione che nel primo romanzo era stata fonte di mille peripezie e discussioni.
Ed è proprio di questo che Jenny Han ci parla in questo “P.S. Ti amo ancora”. Di Lara Jean e Peter, di due sedicenni che decidono di vivere la loro prima storia d’amore . Ma voi - ovviamente per chi ha superato quella fase, ovvio - ve lo ricordate com’era l’amore a 16 anni?
Per me una tragedia totale e grazie a Lara Jean sono stata di nuovo catapultata in quella fase.
Lara Jean si ritrova ad affrontare tutte le insicurezze e le incertezze di un primo amore.
Che importanza dare a quel rapporto? Come comportarsi con lui? Fino a dove è giusto spingersi? Mille domande e nessuna risposta, perché - come è giusto che sia - per certe cose non esistono manuali, non esistono regole, non esistono contratti, c’è solo “l’esperienza sul campo” e Lara Jean comincerà a farla, facendo i conti con quel brutto tarlo che è la gelosia e con un’incognita venuta dal passato e che si rivelerà essere un degno rivale per Peter, John Ambrose McClaren.
Come per la prima volta, anche in questo secondo capitolo, è stato un piacere immergermi di nuovo nella vita della dolce Lara Jean.
Ci sono romanzi che hanno il potere di farti viaggiare nel tempo e farti riscoprire sapori, immagini ed emozioni che credevi fossero ormai sepolti. Jenny Han, con questo “P.S. Ti amo ancora” ha avuto questo potere. Con dolcezza, delicatezza e simpatia, mi ha riportato a quando avevo 16 anni. C’è un po’ di Lara Jean in tutte noi e lei è brava a farla venir fuori, a risvegliarla, a darle voce e a farci battere il cuore. Ecco il motivo per cui penso che un romanzo che è in grado di farti mettere in dubbio la tua vera età anagrafica può solo che essere un bel romanzo! ♥


dal suo sofà
la vostra

10 commenti:

  1. Lo so, dovrei commentare la recensione ma non riesco a smettere di ridere per l'aspirapolvere! Perdonami! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Che immagine triste... e zompettavo pure per la gioia! >.<

      Elimina
  2. Ciao Ophelie, ma solo a me mi sta antipatica la protagonista -.-... Non so quante volte l'ho provato a leggerlo ma nulla non va giù in nessun modo XD... Vabbè ci rinuncio... Comunque complimenti.per la recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ella giuro che sei normale. Se vedevi me alle prese con una certa Ashley! L'avrei presa a calci in c**o per tutto il romanzo. Eppure, in quasi tutte le recensioni che ho letto, la maggior parte dei lettori l'ha trovata un po' sopra le righe.

      Elimina
    2. Per fortuna che sono normale... Ora sono curiosa di sapere chi è Ashley... Me lo dici ?? XD... Perché c'è un Ashely che mi sta antipatica...
      Ella

      Elimina
    3. Certo! "Gli effetti speciali dell'amore" di Angela Iezzi... Santa Miseria quella donna è passata tranquillamente sopra la mia calma ed è finita dritta dritta nel girone degli insopportabili! I calci... i calci che le avrei dato! >.<

      Elimina
  3. Ophelie io sono saltata dalla gioia quando dalla lista nozze mi hanno consegnato l'impastatrice tranquilla sei in buona compagnia stringiamoci la mano! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora devo capire come ho fatto a fare questa fine! ^^

      Elimina
  4. E' stata davvero una bella sorpresa questa autrice. Non avevo mai letto niente di suo e questi due libri li ho apprezzati tantissimo. Condivido in pieno la tua recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo romanzo mi è entrato nel cuore proprio per la sua capacità di riportarmi indietro nel tempo. Un tempo che, vissuto con la consapevolezza di adesso, vivrei meglio... o forse no? ^^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...