domenica 28 febbraio 2016

Recensione: "Mr Sbatticuore" di Alice Clayton

Buonasera paginette ^^
Come è andato il fine settimana? Il mio abbastanza bene, nonostante il tempo e le preoccupazioni che mi assillano da un po' di giorni.
Per consolarmi mi sono praticamente tuffata in "Mr Sbatticuore" di Alice Clayton.

"Mr Sbatticuore"
di Alice Clayton
Pagine 350 Editore Mondadori

  
˙·٠•●♥ Sinossi ●•٠·˙
Caroline Reynolds ha un fantastico appartamento a San Francisco, un invidiatissimo robot Kitchen Aid, ma nessun fidanzato, e nessun O (sì, avete capito di cosa stiamo parlando...). Ha una brillante carriera di designer, un ufficio con vista sulla baia, la ricetta per una formidabile torta alle zucchine, e nessun O. Ha Clive - il miglior gatto del mondo -, un gruppo di amiche fantastiche, e nessun O. Ma soprattutto, Caroline ha un vicino fissato con il sesso, il sesso rumoroso, che ogni notte la tiene sveglia a suon di colpi contro la parete. Ogni gemito, sculacciata, - e cos'era quello, un miagolio??? - oltre a toglierle il sonno, le ricordano che da troppo tempo, ormai, non ha (sì, avete indovinato) nessun O. Quando il continuo sbattere contro la parete minaccia di sbalzarla letteralmente fuori dal letto, un'esasperata Caroline, vestita solo del suo striminzito babydoll rosa, decide di affrontare il misterioso vicino. Il loro incontro sul pianerottolo nel bel mezzo della notte sarà a dir poco esplosivo... Spassoso come Il diario di Bridget Jones, intrigante come Sex and the City, Mr Sbatticuore è una frizzante commedia romantica che ci mostra come, a volte, l'amore possa nascondersi proprio dietro la porta accanto. Incredibile successo del self-publishing, ha fin da subito conquistato il cuore delle lettrici in America. E voi, siete pronte a lasciarvi sedurre?



˙·٠•●♥ Recensione ●•٠  
Vi dirò subito tre cose fondamentali, primo: se siete delle persone molto sensibili al linguaggio e vi infastidiscono donne che si prendono molta libertà sia sessuale che orale, questo romanzo non fa per voi.
Secondo: so che è un titolo uscito ormai da due anni, ma essendo colta dall’indecisione cronica e vivendo un periodo infelice sotto il punto di vista lavorativo, ho deciso di scavare nella mia wish list, lunga ormai km (questo romanzo ne è una prova) e scegliere un titolo che, almeno sulla carta, poteva portarmi un po’ di allegria.
Terzo: questo libro ha uno degli incipit più belli che io abbia mai letto.
La vita di Caroline Reynolds potrebbe definirsi perfetta, un nuovo appartamento a San Francisco, un nuovo robot da cucina, il suo amato gatto Clive, due amiche fidate come Sophia e Mimi e un lavoro meraviglioso presso uno studio di interior designer con il capo che tutti vorremmo, Jillian. Cosa le manca? Le manca O! Ovviamente non vi dirò mai di cosa si tratta! ^^
Sarebbe tutto perfetto se non fosse per un piccolo particolare: il vicino. Quell’uomo sta praticamente rovinando le sue notti. Non è un uomo, è una “macchina del sesso” che si accoppia con donne diverse ogni notte e che praticamente le sta distruggendo la parete della camera da letto, visto che sono praticamente speculari. La curiosità è donna e Caroline non ne è certo indenne e cerca in ogni modo di capire e dare un volto a quell’uomo misterioso che le sta rovinando il sonno e che lei ha soprannominato Mr. Sbatticuore. Ci riuscirà nel modo peggiore una notte in cui perderà completamente la pazienza e andrà a bussare alla sua porta, con addosso solo un baby doll rosa, indignata e furiosa, trovandosi davanti il ragazzo più bello, sfacciato e irriverente che lei abbia mai visto, Simon Parker, visibilmente infastidito per l’interruzione e a malapena coperto.
Ma se l’inizio della loro relazione non è certo dei migliori, battute acide e commenti sarcastici a go-go, i due ben presto opteranno - in nome del “buon vicinato” - per una pacifica tregua che li porterà ben presto a un rapporto di amicizia vera e profonda. Un’amicizia piena di commenti ironici, battute irriverenti e che forse potrebbe sfociare in qualcosa di ben più profondo.
L’attrazione che scoccherà tra i due sarà sempre più difficile da ignorare e i sentimenti presto diventeranno sempre più profondi.
Caroline si renderà conto che l’idea che si era fatta di Simon era sbagliata, come solitamente capita con le “prime impressioni” e che quel ragazzo con cui passa ormai la maggior parte del suo tempo, non è un donnaiolo impenitente, bensì un ragazzo sensibile e terribilmente sincero, un ragazzo che ormai riveste un ruolo molto importante nella sua vita e che di certo non può più definire “amico”. La cosa che più tormenterà i due sarà decidere che svolta dare a quel rapporto, lasciar libero sfogo a quel desiderio che ormai li domina e correre il rischio di perdersi come amici oppure mettere a tacere il tutto e far finta di nulla, continuando ad essere Mr. Sbatticuore e Babydoll?
Volevo un po’ di allegria? La Clayton me ne ha data, molta di più di quanto sperassi. Ho riso fino alle lacrime. Dialoghi divertenti, situazioni assurde, doppi sensi ironici fanno di questo romanzo una vera iniezione di buonumore. L’autrice ha saputo creare dei personaggi ben definiti, reali, con cui è facile immedesimarsi, i monologhi di Caroline sono esilaranti e i suoi dialoghi con CSC (la Caroline di sotto) un vero spasso. Alice Clayton scrive bene, fluidamente e con i giusti tempi, arrivando dritta al cuore passando per l’ironia che forse, a volte, è la strada migliore da percorrere. Un romanzo bello ed accattivante dove persino i gatti si innamorano. ;)
 

dal suo sofà - prendendo atto del fatto che al posto di Simon come vicina mi ritrovo un'americana pazza -
la vostra







8 commenti:

  1. Ho apprezzato molto questo libro, una storia carina, leggera e anche buffa in certe situazioni. Un libro da leggere quando si vuole qualcosa di leggero in grado di farci passare qualche momento in serenità.
    A mio parere il secondo vale di meno mentre questo è molto più bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, infatti ho il dubbio se leggerlo o meno. Questo romanzo, a parer mio, è autoconclusivo, quando ho visto che c'era il secondo non sono rimasta entusiasta. Magari se parlava delle altre coppie ne sarei stata più curiosa. I personaggi di Mimi, Sophia e Jillian mi incuriosivano... mi sa che ho la sindrome da SEP. XD

      Elimina
  2. Ce l'ho in WL, prima o poi sarà mio! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti senti un po' giù di morale, questo è il libro perfetto! Ti allieta un po' facendoti ridere... prova solo a leggere l'incipit e capisci! ;D

      Elimina
  3. Ciao! Mi è piaciuto molto il libro, è stato divertente e perfetto per passare qualche ora con una storia leggera =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo! Per l'effetto che mi ha fatto, mi ha ricordato molto "Non vorrei però ti amo", è uno di quei libri che devi leggere quando hai bisogno di tirarti su il morale e di sorridere

      Elimina
  4. Dopo aver visto il titolo nel tuo www non ho saputo resistere e mi sono messa a leggere la recensione :) Ammetto che ho sempre snobbato un pochino questo libro, ma ora me lo segno! :) Sembra davvero adatto per una lettura leggera e divertente, e ogni tanto c'è proprio bisogno di queste letture! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo queste letture, soprattutto perchè mi concedono quell'attimo di respiro che mi fanno riprendere da un romanzo troppo "pesante", intenso in modo positivo, dal punto di vista emotivo

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...