sabato 30 aprile 2016

Recensione: "Lui vuole tutto" di Marilena Barbagallo

Buongiorno paginette ^^
finalmente siamo a sabato, il mio adorato fine settimana. Lettura a go go e un freddo che non accenna a diminuire... sarà che ormai sto veleggiando infelicemente verso la mezza età! Stando però a quello che si dice, una ha l'età che sente di avere e non quelli indicati sulla carta d'identità, quindi direi che sono una 20enne in preda a una piena tempesta ormonale? Assatanata? No! La risposta è molto più semplice e porta il titolo di un romanzo: "Lui vuole tutto" di Marilena Barbagallo 


"Lui vuole tutto" di Marilena Barbagallo

 Titolo: "Lui vuole tutto" ♥ Autore: Marilena Barbagallo ♥
Pagine: 376 ♥ Editore: Self Publishing ♥ Genere: Dark romance ♥  E book: € 1,99 ♥
Cartaceo: € 12,48   

 Sinossi
Krum Botev non ha mai avuto nulla nella vita a parte se stesso. Conosce solo ciò che gli è stato insegnato. Duro, egoista, insensibile, ma fedele al Padre, colui che lo ha cresciuto ed educato secondo i valori della società segreta di cui fa parte. Mai nessuno è riuscito ad abbattere la sua corazza. Nessuno può toccarlo fuori e dentro. Nessuno tranne lei, che fa parte di una fetta di passato che Krum non riesce a dimenticare. Ambra Livori, bella e ricca ereditiera, ha sempre avuto tutto. Ma gli incubi non le danno tregua, continuano a mostrarle quell’uomo che le rovinò la vita quando aveva solo sedici anni. Il ricordo di lui, col tempo, si è trasformato in un sentimento perverso che non riesce a tollerare. Proprio quando Ambra decide di imparare a controllare le sue emozioni, riceve una strana convocazione. Le sue origini verranno messe in discussione e il passato diverrà un terribile presente da cui non potrà fuggire. Combattere per se stessa sarà l’unica soluzione. Cosa lega Ambra e Krum? Ma soprattutto, possono due anime tanto diverse riuscire a toccarsi fuori e dentro? Un’organizzazione segreta, una passione indomabile, un uomo e una donna destinati a scontrarsi.


 Recensione 


“Krum è come un maremoto che si ritrae per allontanarsi dalla realtà e poi schiantarsi ovunque quando la sua rabbia diviene unico strumento di comunicazione.”

Pretendo di recensire un romanzo partendo dalla descrizione del protagonista, Krum Botev? Senza ombra di dubbio, si! Perché per quanto si vogliano cercare altri motivi di discussione (e ce ne sono, ve l’assicuro), quello che ti rimane nel cuore, nella mente e che ti strazia è senza dubbio Krum. Un uomo che non chiede mai, abituato a prendere quello che vuole e a cui non puoi fare a meno - nonostante la sua violenza, i suoi modi di fare, la sua maleducazione - di tendere una mano.
Originario della Bulgaria, la sua vita non è stata mai semplice. Abbandonato dalla madre e venduto dal padre all’età di 12 anni ad un uomo conosciuto come il Padre, da allora vive a Venezia, nella casa di quest’ultimo, dove imparerà, laddove sia possibile, ad essere ancora più cinico, ancora più demone, ancora più rabbioso.
Una sola persona riesce a trattenere e a minare questa sua freddezza, questo suo essere Led (ghiaccio), Ambra Livori . “Incontrata” 7 anni prima in circostanze non piacevoli, da allora Krum vivrà ossessionato dagli occhi di quella ragazza che diverrà per lui maledizione.
Perché? Perché da allora, pur non avendola, lui la considererà MOYA (sua).

Ambra è l’esatto contrario di Krum. Cresciuta nella ricchezza, amata, coccolata e vezzeggiata, ha sempre avuto tutto, finché - ad un anno esatto dalla morte di suo padre - si ritrova ad avere tra le mani un lascito paterno pesante e per nulla facile da gestire. Costretta a dover lasciare la sua quotidianità per riscuotere l’eredità, viene catapultata in un ambiente corrotto, composto da uomini avidi che ricorrerebbero a tutto pur di avere successo e ricchezza.
E’ proprio in questo ambiente che Ambra sentirà nuovamente su di sé quegli occhi, gli stessi che la terrorizzano e l’attraggono ormai da 7 anni e che sono in grado di accendere in lei un fuoco che potrebbe scaldarla o bruciarla.

“Quegli occhi. I miei occhi. Gli occhi più spaventosi che io abbia mai visto, ma che adesso sono i più rassicuranti che esistano.”

Sono rimasta completamente affascinata da questi due personaggi e dal loro rapporto, fatto di scontri violenti e attimi di una dolcezza infinita. Si feriscono fisicamente, si insultano, si detestano, si umiliano ma allo stesso tempo non possono fare a meno di cercarsi, di stare insieme e alimentare quell’ossessione che lo scorrere del tempo ha alimentato. Ma uscire indenni da un rapporto così è impossibile e se Krum si ritroverà a combattere un sentimento che non gli appartiene e che lo destabilizza, Ambra dovrà imparare ad accettare quella parte di sé che la porta a cercare protezione tra le braccia di un uomo così violento capace di accenderla con un solo sguardo. Mi sono follemente persa tra le pagine di questo romanzo, che alterna momenti di violenza verbale e fisica estremi ad attimi di una profondità toccante. Attimi in cui quelle due anime così tormentate trovano conforto e pace l’uno nell’altro. Perché per quanto si ostinino a negarlo, Ambra e Krum si appartengono. Sono veleno e antidoto, sono tormento e estasi, sono peccato e assoluzione.

“A volte è proprio vero che una passione può renderti debole e consumarti internamente, come può renderti forte e indistruttibile”

Il libro si chiude con un finale in sospeso che mi ha lasciato con la smania di scoprire cosa succederà. Questo “a causa” di Marilena Barbagallo, che ha scritto una storia emozionante e toccante, capace - usando solo le parole - di farmi vivere ogni sensazione nel modo più completo e di far entrare nel mio cuore e nella mia mente Krum, un maremoto capace di distruggerti portando via con sé il la paura… restituendoti forza.


dal suo sofà
la vostra  

2 commenti:

  1. Bellissima recensione =) è da tanto che penso a questo libro ma non ero tanto convinta, adesso leggendo la tua recensione mi hai super convinta XD messo nella mia lista di libri da leggere XDXD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di averti convinta perché secondo me è un romanzo che merita davvero tanto! ^^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...